Collegare due monitor sul PC come configurare multischermo

Collegare due monitor sul PC.

Guida alla configurazione dual monitor

Collegare due monitor sul PC.Con Windows 10, ogni monitor può avere la propria barra delle applicazioni e il pulsante Start.

Una scheda grafica di buon livello potrebbe avere una uscita HDMI, una DVI, una VGA e una DisplayPort.

Praticamente su una scheda video di questo tipo è possibile collegare fino a 4 minitor che funzioneranno simultaneamente.

Controllare quindi le prese sul PC.

Configurazione dei due monitor in Windows

Dopo aver fatto i collegamenti di cavi è il momento di accendere il computer e configurare i due schermi.
In questo articolo vado a usare Windows 10.

Collegare due monitor sul PC In Windows 7  la procedura è la stessa anche se ci sono meno opzioni.

Una volta collegato il secondo monitor, Windows dovrebbe rilevare automaticamente e visualizzare un secondo desktop sul monitor.

Uno dei due monitor deve essere designato come monitor principale.

Se il secondo monitor non mostrasse nulla o fosse configurato come monitor primario, bisogna cliccare col tasto destro del mouse sul desktop del primo ed aprire le impostazioni schermo.

Lo schermo primario viene indicato con un grosso 1 sopra, mentre quello secondario con il 2.

Selezionare quindi il monitor che si vuole come primario dal menu a tendina, selezionarlo, premere su Rileva e identifica per sapere se è effettivamente impostato come 1 o come 2 e, se è 2, premere sull’opzione per farlo essere lo schermo principale, cioè il numero 1.

Premendo insieme i tasti Windows-P si può accedere rapidamente alla finestra di configurazione degli schermi.

Come accennato sopra, si può cambiare da qui la risoluzione dello schermo ed è consigliabile che entrambi abbiano la stessa.

Se il monitor più nuovo e più grosso potrebbe essere sacrificato dovendo funzionare a risoluzione più bassa di quella massima.

È possibile modificare la dimensione di testo e icone, lasciando il 100% a meno che non si sta utilizzando un monitor 4K dove tutto si vede piccolo ed è necessario ingrandire lo schermo.

L’orientamento è, ovviamente, quello del paesaggio a meno che non si stia usando un monitor che si ruota in verticale.
L’ultima opzione è la più importante, per scegliere se estendere il desktop su due schermi oppure se duplicare lo schermo.
La prima opzione è quella da usare per chi vuole lavorare in dual monitor.
La seconda opzione è quella per un portatile collegato ad un monitor.

In Windows 10 è possibile scegliere come visualizzare la barra delle applicazioni quando il desktop è esteso su due monitor.

Le opzioni si trovano cliccando col tasto destro sulla barra bassa di Windows, andando su Proprietà.
La sezione dedicata ai Monitor multipli permette di scegliere se vedere o no la barra delle applicazioni su tutti gli schermi.

Da notare che il menu Start si vedrà su entrambi gli schermi, ma ogni programma si aprirà sullo schermo principale e sarà, nel caso, da spostare e trascinare sull’altro monitor.

Sempre in Windows 10 è possibile scegliere uno sfondo panoramico per entrambi i monitor, dalla finestra per selezionare lo sfondo (premere col tasto destro del mouse sul desktop vuoto e poi andare su Personalizza) .

GUARDA I NOSTRI MONITOR PER PC SUL NOSTRO SHOP clicca qui

Seguici su Facebook:


Condividi articolo :