Quale smartphone comprare sotto o sui 100 euro

Quale smartphone comprare sotto 100 euro

Quale smartphone comprare sotto 100 euro.Alcuni dispositivi che pur non costando più di 100 euro riescono a soddisfare tutte le esigenze più comuni di messaggistica, navigazione online e multimedialità.

HOMTOM HT17

l’HOMTOM HT17, un buon terminale dual-SIM caratterizzato dalla presenza di uno schermo IPS da 5,5″ (1280 x 720 pixel), di un sensore per il rilevamento delle impronte che funziona discretamente e del supporto 4G comprensivo della banda 20. Monta un processore MediaTek MT6737 Quad-core da 1.1 GHz a 64-bit, 1GB di RAM (che purtroppo ne “castra” un bel po’ le prestazioni) e 8GB di memoria interna che si possono espandere fino a 64GB con le microSD. Il suo comparto fotografico è affidato a una coppia di fotocamere da 8MP e 2MP, mentre la batteria è da 3000 mAh (non eccezionale ma sufficiente). Il Misura 153 x 77.6 x 7.9 mm per 150 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 6.0.

Huawei Y3 II Pro

l’Huawei Y3 II Pro: uno smartphone dual-SIM da 4.5″ equipaggiato con un display da 854 × 480 pixel, un processore MediaTek MT6735M Quad-core d 1.2GHz e 1GB di RAM. La memoria interna è di 8GB espandibile fino a 32GB con le microSD, la batteria è da 2100 mAh (autonomia più che sufficiente), mentre il comparto fotografico è affidato a una coppia di fotocamere da 5MP e 2MP. Le sue misure sono pari a 134.2 x 66.7 x 9.9 mm per 150 grammi di peso, mentre il sistema operativo che lo anima è Android 5.1 personalizzato con l’interfaccia di Huawei (Emotion UI 3.1). Supporta il 4G, compresa la banda 20.

Vernee Thor

Vernee Thor è uno dei migliori smartphone che si possono acquistare nella fascia di prezzo che arriva ai 100 euro. In realtà il prezzo del device può oscillare tra i 100 e i 130 euro, dipende tutto dalle offerte in corso e dallo store dal quale si effettua l’acquisto, ma ti assicuro che portarselo a casa a 100 euro – o poco più – non è un’utopia! Parlando di dati tecnici, il Vernee Thor è un device da 5″ equipaggiato con un display IPS da 1080 x 720 pixel, un processore MediaTek MT6753 Octa-Core da 1.3GHz, 3GB di RAM (ottima dotazione per un telefono low-cost) e 16GB di memoria interna espandibile fino a 128GB con le microSD. Supporta la rete 4G (compresa la banda 20), ha un sensore d’impronte sul retro (abbastanza impreciso a dire il vero, anche se con qualche aggiornamento del firmware migliora) e monta una batteria da 2800 mAh che assicura un ottimo grado di autonomia. È dual-SIM, monta una coppia di fotocamere da 13MP e 4MP, misura 70.3 x 142.0 x 7.9 mm per 140 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 6.0 in versione quasi stock (senza personalizzazioni).

ASUS ZenFone Go

l’ASUS ZenFone Go: un terminale entry-level non più recentissimo che offre prestazioni ancora decenti e viene venduto a meno di 90 euro anche su Amazon. È equipaggiato con un display da 5″ avente 854 x 480 pixel di risoluzione, un processore Qualcomm Snapdragon 200 Quad-Core a 1.2GHz (64-bit), 1GB di RAM e 8GB di memoria interna esperibile fino a 128GB. Come già accennato, non supporta la rete LTE; non ha nemmeno un sensore d’impronte mentre ha una coppia di fotocamere da 8MP e 2MP e una batteria da 2600 mAh che consente di fare anche oltre 1 giorno di utilizzo moderato. Misura 144 x 71.4 x 11.9 mm per 150 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 5.1 personalizzato con la ZenUI di ASUS.

Lenovo C2

Lenovo C2 che ha uno schermo IPS da 5″ con 720 x 1280 pixel di risoluzione, un processore Mediatek MT6735P Quad-core a 1.0GHz, 1GB di RAM, una memoria interna da 8 o 16 GB espandibile fino a 32GB con le microSD e una batteria da 2750 mAh che assicura un’autonomia più che sufficiente. È dual-SIM con slot dedicato alla seconda SIM, supporta le reti LTE (compresa la banda a 800MHz) e può contare su una coppia di fotocamere da 8MP e 5MP. Buoni i materiali costruttivi. Misura 143 x 71.4 x 8.6 mm per 139 grammi di peso e viene fornito con “a bordo” il sistema operativo Android 6.0.

Wiko Lenny 3

Wiko Lenny 3 che ha un design non propriamente originale caratterizzato, però, da materiali di buona qualità ed elementi in metallo. Il suo display è IPS da 5″ con

720 x 1280 pixel di risoluzione, mentre sotto la scocca custodisce un processore Mediatek MT6580M Quad-core da 1.3 GHz, 1GB di RAM e una memoria interna da 16GB espandibile tramite microSD fino a 64GB. La batteria è da 2000 mAH, assicura un’autonomia abbastanza soddisfacente ma soffre di qualche problema di “drain” sotto connessione 3G. A proposito di connessione dati: purtroppo manca il supporto 4G e non c’è nemmeno un sensore d’impronte. Ci sono invece il supporto dual-SIM e le fotocamere: una da 8MP posteriore e una da 5MP frontale che fanno belle foto e bei video. Il sistema operativo è Android 6.0 con interfaccia personalizzata da Wiko, tutto in italiano e con Play Store integrato. Le misure del device sono pari a 145 x 73.1 x 9.9 mm per 177 grammi di peso.

Oukitel U7 Plus

Oukitel U7 Plus è un terminale che si presenta, sotto il punto di vista estetico, come un iPhone Plus, però a differenza dello smartphone Apple ha un corpo realizzato interamente in plastica anziché in metallo. Monta un display da 5.5″ con 720 x 1280 pixel di risoluzione, un processore Mediatek MT6737 Quad-core da 1.3GHz, 2GB di RAM e una memoria interna da 16GB espandibile fino a 32GB tramite microSD (con slot dedicato). È dual-SIM, supporta il 4G (compresa la banda 20) e dispone di un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali. Ha una batteria da 2500 mAh e una coppia di fotocamere da 13MP e 5MP. Misura 15.76 x 7.84 x 0.92 cm per 195 grammi di peso ed è animato dal sistema operativo Android 6.0.

Doogee X5 Max Pro

Doogee X5 Max Pro, che ha dalla sua un’ottima autonomia (la batteria è da 4000 mAh), un sensore d’impronte digitali e delle prestazioni abbastanza bilanciate. Entrando più nel dettaglio, stiamo parlando di un device da 5″ con display HD (720 x 1280 pixel), processore Mediatek MT6737 Quad-core da 1.3GHz, 2GB di RAM e 16GB di memoria interna espandibile fino a 32GB con le microSD (slot dedicato). Ha un corpo realizzato interamente in plastica e una dotazione fotografica appena sufficiente composta da due fotocamere da 5MP, una frontale e una posteriore. In compenso ha il supporto 4G (compatibile con la banda 20) e il sistema Android aggiornato alla versione 6. Le misure del telefono sono pari a 70 x 140 x 10 mm per 168 grammi di peso.

Alcatel Pixi4

L’Alcatel Pixi4 è uno smartphone disponibile in tantissime varianti diverse, basti pensare che lo schermo può essere da 3,5″, 4″, 6″ o 7″. La versione più equilibrata, molto probabilmente, è quella da 6″ con display da 720 x 1280 pixel, supporto 4G, 1GB di RAM, processore Mediatek MSM8909 Quad-core da 1.1 GHz e 8GB di memoria interna espandibile fino a 64GB tramite microSD (con slot dedicato). È dual-SIM, ha una batteria da 2580 mAh, misura 165 x 83.8 x 8.3 mm e può contare su una coppia di fotocamere da 8MP e 5MP. Il sistema operativo che lo anima è Android 6.0. Le prestazioni sono equilibrate, non al top, ma accettabili.